Soluzioni esposte

Tecnologia delle macchine e processi innovativi

Allo stand 13A13, con otto ALLROUNDER e un freeformer, ARBURG presenta nuove tecnologie delle presse e processi innovativi per rendere lo stampaggio a iniezione sempre più efficiente. Tra le novità, la prima ALLROUNDER ordinabile online, impianti completi chiavi in mano, ad esempio per la produzione di maniglie 2K e occhiali da sole pronti per l'uso, e il microstampaggio a iniezione di pezzi in LSR del peso di soli 0,009 grammi.

Altre undici ALLROUNDER si trovano presso gli stand di altri partner. Le presse e le tecnologie esposte in fiera includono un nuovo processo basato sulla tecnologia del cubo e altre complesse applicazioni per il settore dell'imballaggio, lo stampaggio a iniezione con LSR e la lavorazione multicomponente, fino ad arrivare alla sovrainiezione automatizzata compatta di contatti per connettori.

Highlights

  • Prima mondiale: presentazione della ALLROUNDER 1020 H  ibrida in versione Packaging, della ALLROUNDER 270 S idraulica e della pressa ALLROUNDER 1600 T con tavolo rotante
  • Anticipazione produzione additiva: freeformer 300-4X per componenti rinforzati con fibre di vetro
  • Applicazione a cubo FOBOHA: innovativo sistema Reverse Cube per ALLROUNDER CUBE in grado di ridurre i tempi ciclo del 40%

Download

ALLROUNDER 1020 H in versione Packaging

Pressa in Clamp Design e con unità di comando GESTICA
La nuova ALLROUNDER 1020 H ibrida in versione Packaging (con forza di chiusura di 6000 kN e nuova unità di iniezione di grandezza 7000) produce in un ciclo di circa 4,3 secondi otto vasetti in PP con 30% di materiale riciclato. I vasetti vengono prelevati, impilati e confezionati in film tubolari in modo automatico.

ALLROUNDER 630 A PER BICOMPONENTE

Espansione di materiale PCR
La pressa per bicomponente produce maniglie 2K per le porte di protezione delle ALLROUNDER. Il PCR proveniente dai rifiuti domestici viene lavorato tramite processo espandente ProFoam. Le due metà della maniglia sono montate nello stampo e poi sovrainiettate con componenti in TPE morbido. La movimentazione viene gestita da un nuovo sistema MULTILIFT V 30 con capacità di carico di 30 kg.

ALLROUNDER 470 A

Superfici con funzionalità touch
Sfruttando la tecnologia IMSE del nostro partner TaktoTek, una ALLROUNDER 470 A elettrica realizza prodotti funzionali tramite procedimento Film Insert Moulding (FIM). Pellicole presagomate con funzioni elettroniche e LED vengono iniettati e stampati sul retro con PC. In fiera viene mostrata la produzione di una luce notturna in cicli di 60 secondi.

ALLROUNDER 270 A

Microcomponenti in LSR
Un'unità di produzione compatta su una ALLROUNDER 270 A elettrica produce sottilissime calotte di copertura in LSR per microinterruttori. La pressa è dotata di un'unità di microiniezione, una vite per LSR da 8 mm e una cartuccia di LSR. L'iniezione è effettuata secondo il principio "first in-first out". Il peso della stampata è di soli 0,072 grammi.

ALLROUNDER 270 S compact

Pressa ARBURG configurabile online
ARBURG presenta in esclusiva la sua ALLROUNDER 270 S compact, la prima pressa per stampaggio a iniezione che può essere configurata e ordinata direttamente online dal cliente senza difficoltà tramite la app sul portale clienti arburgXworld. In questo modo è possibile risparmiare circa il 25% sull'investimento rispetto al valore di una pressa idraulica standard.

ALLROUNDER 370 E GOLDEN ELECTRIC

Produzione flessibile senza riallestimento
La pressa esposta realizza due diversi prodotti con uno stampo famiglia da 1+1 impronte, senza necessità di riallestimento. Il materiale magnetico composto da materie plastiche viene lavorato per realizzare in alternanza una ruota dentata e un rotore. L'allineamento magnetico avviene direttamente nello stampo. La movimentazione è gestita da un sistema robot MULTILIFT SELECT.

freeformer 300-4X

Anticipazioni tecnologiche
Grazie a un quarto asse aggiuntivo, il nuovo freeformer 300-4X è in grado di lavorare fibre a filamenti continui secondo tecnica additiva. Per la prima volta è così possibile realizzare componenti rinforzati localmente nell'ambito del processo APF. La soluzione esposta realizza tutori per la mano rinforzati in fibre di vetro in materiale rigido/morbido mediante produzione additiva.