Cronologia

ARBURG rivoluziona lo stampaggio ad iniezione

Fin dall’inizio siamo rimasti fedeli al principio di sviluppare orientati alle esigenze pratiche. Da tale principio è nata la prima pressa ad iniezione piccola per il nostro fabbisogno aziendale. E successivamente molte altre, esclusivamente in base alle richieste dei clienti. Coltiviamo sempre nuove idee con le quali promuoviamo, a livello mondiale, uno sviluppo dello stampaggio ad iniezione orientato al futuro.

Tutto questo si abbina ad una filosofia di pensiero efficace che offre nient’altro che il meglio. Pertanto sviluppiamo in continuazione la tecnologia. Il risultato è un vantaggio tecnologico per noi e un chiaro vantaggio economico per i nostri clienti. Una situazione vincente su tutti i fronti che non potrebbe essere migliore.

Download

Pietre miliari

1923 - 1949

Fondazione della società
Nel 1923 Arthur Hehl fonda a Loßburg (Germania) la "Fabbrica di apparecchi di precisione Hehl". Inizialmente produce strumenti di precisione per il settore medicale. Il successo di lunga durata dell’azienda Hehl lo deve ai suoi figli Karl e Eugen, che si completano perfettamente tra loro: Karl è l’intraprendente, mentre Eugen è portato per le vendite.

Nome e logo ARBURG
Il nome aziendale ARBURG è stato inventato da Karl Hehl durante la guerra nel 1943 in Normandia. Abbina le prime lettere del nome di battesimo di suo padre Arthur Hehl (AR) alle ultime lettere della località della sede aziendale Loßburg (BURG). Il logo disegnato direttamente da Karl Hehl contraddistingue la nostra azienda fino ad oggi.

Beni di consumo
Dopo la seconda guerra mondiale la produzione di ARBURG riprende a pieno ritmo. Nel 1948 vengono inizialmente e urgentemente prodotti beni di consumo in metallo necessari, tra cui cestini per patate, accessori per mobili, supporti per ferro da stiro, forcine per capelli e anelli di chiusura per biberon.

1950 - 1969

Flash per macchine fotografiche
Durante gli anni del miracolo economico tedesco la fotografia non professionale si sviluppa in modo vertiginoso. ARBURG produce dal 1950 flash per macchine fotografiche per la vicina società Duolux che ne gestisce le vendite. Il prodotto è molto richiesto e viene esportato successivamente anche oltre mare.

Prima pressa ad iniezione
Nel 1954 Karl Hehl sviluppa la prima pressa ad iniezione per il proprio fabbisogno aziendale: sovrastampare contatti degli apparecchi flash per macchine fotografiche. La domanda è talmente forte che dal 1956 l'innovativa pressa produce in serie. Eugen Hehl inizia in modo lungimirante ad ampliare opportunamente le strutture di vendita.

Principio ALLROUNDER
Già nel 1961 ARBURG ha l’innovativa idea di costruire una pressa ad iniezione con gruppo di chiusura orientabile e gruppo d’iniezione intercambiabile. Nasce così il concetto ̎ALLROUNDER”. Il risultato è l’attuale filosofia modulare ALLROUNDER che consente soluzioni personalizzate e su misura.

Nuove applicazioni
Grazie all’eliminazione del principio costruttivo fisso l’ALLROUNDER diventa un “tuttofare” che ad esempio sovrastampa e lavora elastomeri e termoindurenti. Grazie ad un abbinamento di un gruppo d'iniezione verticale e orizzontale dal 1962 è possibile lo stampaggio ad iniezione multicomponente.

1970 - 1989

Anniversario dei 50 anni dell’azienda
Fino al 1973 sono state vendute oltre 10.000 presse ad iniezione e registrati oltre 700 brevetti e proprietà intellettuali. Il costruttore di presse rende operativa una sezione di costruzione con una superficie utile di 24.000 m2 e nel 1976 allestisce un edificio polifunzionale per l’amministrazione. ARBURG dà lavoro in questo periodo a più di 500 dipendenti.

Gruppo di controllo pressa
Una ALLROUNDER 270 H del 1975 è stata, nel mondo, la prima pressa ad iniezione dotata di un controllo microprocessore e una tecnologia valvole proporzionali idrauliche. Nel 1993 il gruppo di controllo SELOGICA è stato introdotto sul mercato. Il gruppo di controllo affascina per la sua programmazione dei cicli con icone grafiche e il controllo di plausibilità automatico.

Produzione completamente automatizzata
Nel 1979 ARBURG partecipa ad un "progetto pilota IBM" e presenta nel 1982 la prima pressa ad iniezione con controllo a video. È possibile integrare la serie CMD completamente in un’unità di produzione, Nel 1986 ARBURG realizza in questo modo la produzione di stampaggio ad iniezione completamente automatizzata e l’ottimizzazione della produzione tramite un sistema con computer centrale.

Internazionalizzazione
Nel 1985 ARBURG fonda la prima società di vendita in Francia. Attualmente siamo presenti in tutti quei settori nei quali viene impiegato lo stampaggio ad iniezione di alta tecnologia. Il nostri collaboratori, addestrati in modo eccellente, offrono un’assistenza di prima classe direttamente presso la sede dei nostri clienti in circa 100 paesi sparsi per tutto il mondo.

1990 - 2009

Unità di produzione
Dal 1996, offriamo, in qualità di società dalle soluzioni globali, una tecnologia di stampaggio ad iniezione e una tecnologia di automatizzazione da un unico fornitore. La base per tali impianti chiavi in mano è costituita da un abbinamento di pressa e sistema robot. Su tale base il reparto progetti ARBURG sviluppa soluzioni specifiche per i clienti.

75 anni dell’azienda famigliare
In occasione del 75⁰ anniversario dell’azienda famigliare Hehl nel 1998 ARBURG mette sul mercato l’ALLROUNDER C JUBILEE. Nel 2000 viene ampliato il programma modulare grazie al sistema robot MULTILIFT H. Al passaggio da un millennio all’altro l’azienda impiega all’incirca 1900 dipendenti.

Gamma presse completa
Dal 2001 ARBURG offre anche presse ad iniezione elettriche, che come le ALLROUNDER idrauliche e ibride possono essere ampliate grazie al concetto modulare. Dal 2006 ARBURG ha introdotto sul mercato le presse più grandi disponibili con una forza di chiusura pari a 5.000 kN.

Cambio generazionale
Con Juliane Hehl (marketing), Renate Keinath (risorse umane) e Michael Hehl (sviluppo tecnologia, portavoce della Direzione) nel 2005 la terza generazione della famiglia di proprietari Hehl subentra alla guida dell’azienda (cfr. da destra).

50 anni di presse ad iniezione ARBURG
In occasione del 50⁰ anniversario delle presse ad iniezione ARBURG nel 2006 è stata presentata la ALLROUNDER GOLDEN EDITION. La serie celebrativa ha ottenuta talmente tanto successo che ancora oggi fa parte della gamma di prodotti. Le presse vengono continuamente migliorate e sviluppate e dal 2012 è possibile allestirle con il pacchetto produttività.

Efficienza di produzione
Dal 2008 applichiamo alle nostre presse il contrassegno efficienza energetica “e2”. Nel frattempo facciamo un ulteriore passo in avanti e prendiamo in considerazione in tutti gli ambiti della produzione il tema globale dell’efficienza di produzione. Vi dimostriamo come partendo al consumo energetico potete ottimizzare la produzione di pezzi stampati e ridurre i costi unitari.

Centro Assistenza Clienti
Presso la sede centrale di Lossburg nel 2009 abbiamo aperto il nostro Centro Assistenza Clienti di 2.100 m2 nel quale vi sono oltre 30 presse. Sono disponibili per i nostri clienti spazi per test e prove integrali nonché aree per colloqui. Lo stesso vale per i nostri ARBURG Technology Center a livello mondiale.

2010 fino ad oggi

Il decesso di Karl Hehl
Nel 2010 all’età di 87 anni viene a mancare il dirigente senior Karl Hehl. In qualità di mente tecnica ha influenzato l’azienda famigliare per oltre sei decenni in modo decisivo e ha condotto ARBURG, insieme al fratello Eugen, ai vertici mondiali della tecnologia di stampaggio ad iniezione. Con le sue idee e soluzioni tecniche ha sempre precorso i tempi.

I 50 anni ALLROUNDER
L’ALLROUNDER con gruppo d’iniezione intercambiabile e gruppo di chiusura orientabile ha rivoluzionato nel 1961 il mondo dello stampaggio ad iniezione. Nel corso degli anni la trasformazione si è completata passando da una pressa che è in grado di fare tutto ad un prodotto odierno su misura. ARBURG festeggia l’anniversario dei 50 anni nel 2011 con oltre 30 eventi a livello internazionale.

1.500 apprendisti
In oltre 60 anni di formazione nel 2012 ARBURG accoglie il 1.500⁰ apprendista. In sostanza, chiunque apprenda a Loßburg, dopo la conclusione positiva del suo ciclo di studi viene assunto. E questo perché dipendenti motivati e qualificati rappresentano il fondamento per il successo dell’azienda famigliare.

ARBURG Plastic Freeforming (APF)
Nel 2013 abbiamo presentato l’innovativo freeformer e la ARBURG Plastic Freeforming (APF). Grazie a questa scoperta rivoluzionaria si aprono nuove possibilità nel settore della produzione additiva. Per la prima volta, infatti, è possibile produrre in modo efficiente pezzi finiti costituiti da granulato standard, senza stampo e in piccole serie.

Industria 4.0
ARBURG gioca un ruolo di primo piano per quanto riguarda le tematiche correlate all'Industria 4.0 e, a dimostrazione di ciò, propone l'esempio delle forbici da ufficio personalizzate, prodotte utilizzando in combinazione le presse ALLROUNDER, il freeformer e le tecnologie dell'Industria 4.0 per la produzione in serie nell'ambito di un processo flessibile, automatizzato e collegato in rete.
ai videos

Plastics Hall of Fame 2015
Il 22 marzo 2015 Eugen Hehl entrerà a far parte della “Plastics Hall of Fame” come riconoscimento del suo operato di una vita intera: insieme al fratello Karl Hehl, oggi scomparso, l’attuale direttore senior di ARBURG ha infatti reso la sua azienda uno dei principali produttori al mondo di presse per stampaggio a iniezione.
ai videos

Nuovo capannone di montaggio
Alla presenza di 550 ospiti, a marzo 2016 ARBURG ha ufficialmente inaugurato il nuovo capannone di montaggio, dove verranno assemblate le presse ALLROUNDER di grandi dimensioni e le soluzioni chiavi in mano. La sede di Loßburg amplia così la propria superficie utile del 13%, toccando quota 165.000 m2.
Al video

Serie GOLDEN ELECTRIC
Con la serie GOLDEN ELECTRIC, nella primavera 2016 ARBURG lancia sul mercato quatto presse elettriche entry level ad alta efficienza. Queste presse offrono funzionalità interessanti per la produzione ad alta precisione ed efficienza energetica di pezzi di qualità.
ai videos

ALLROUNDER 1120 H
In occasione della fiera K 2016 faremo un passo verso il futuro e amplieremo la nostra gamma di prodotti: la macchina ibrida ALLROUNDER 1120 H, con una forza di chiusura pari a 6.500 kN, è la pressa per stampaggio a iniezione più grande attualmente disponibile, con un design rinnovato e una nuova unità di comando GESTICA.
ai videos

Unità di comando GESTICA
Durante K 2016, importante fiera di settore a livello internazionale, ARBURG ha presentato GESTICA, l'unità di comando del futuro caratterizzata da un "look and feel" analogo a quello dei moderni dispositivi mobili. L'unità GESTICA si basa sui punti di forza del collaudato sistema SELOGICA, con cui è perfettamente compatibile. Tra le nuove funzionalità e caratteristiche vi sono, ad esempio, il display Full HD, il pannello di controllo orientabile e regolabile in altezza e i comandi smart tramite EASYslider.

La promessa del nostro brand
Utilizzato per il posizionamento del marchio, "Wir sind da." è lo slogan scelto da ARBURG per esprimere il suo impegno verso clienti, collaboratori e partner attraverso tecnologie all'avanguardia, in ogni momento e senza compromessi.
Alla promessa ARBURG

Triplo riconoscimento per la formazione
l'azienda - considerata la più attiva e orientata alla formazione del Baden-Württemberg - ha infatti ricevuto ben tre certificati di qualità. Oltre al certificato LQW e al sigillo di qualità "1A Ausgezeichneter Ausbildungsbetrieb" della Camera dell'Industria e del Commercio della Foresta Nera settentrionale, a febbraio 2018 ARBURG ha superato con successo le verifiche previste dalla norma UNI ISO 29990 relativamente al sistema di gestione della qualità per i fornitori di servizi di formazione.

L'ALLROUNDER 1120 H vince il premio il iF Award 2018
L'ALLROUNDER 1120 H si è aggiudicata il prestigioso premio internazionale iF Award 2018 nella categoria "Product - Office & Industry".

Red Dot Award 2018
L'unità di comando GESTICA di ARBURG ha ottenuto il prestigioso premio di design internazionale "Red Dot Award 2018". E con ciò, dopo il freeformer nel 2014, questo è il secondo prodotto ARBURG a ricevere questo premio.

freeformer 300-3X
A novembre 2018, ARBURG ha presentato in anteprima mondiale il suo freeformer 300-3X durante la fiera formnext. Di dimensioni generose, il nuovo sistema per l'ARBURG Plastic Freeforming (APF) consente di lavorare tre componenti e, per la prima volta in assoluto, produce secondo tecnica additiva componenti funzionali in materiale rigido/morbido con struttura portante complessi e resistenti al tempo stesso.