Settori

Varietà di design e materiali dall'elettronica alla medicina

ARBURG Plastic Freeforming, conosciuto anche come APF, consente non solo l'integrazione delle funzioni e la tecnologia multicomponente, ma anche la personalizzazione di pezzi prodotti in serie. Con il nostro freeformer la libertà del design incontra la varietà dei materiali.

È questo il caso della produzione additiva a livello industriale di protesi medicali e di moduli funzionali per i sistemi di automazione, i quali sono solo due delle possibili applicazioni del processo di APF. Qualunque sia il settore d'impiego, la tecnologia rivoluzionaria di freeformer vi offre diverse nuove possibilità. Per garantire sempre la massima qualità a costi unitari ridotti.

Highlights

  • Componenti singoli e piccole serie con principi attivi originali
  • Integrazione delle funzioni, per es. chiusure a clic
  • Componenti in materiale rigido/morbido complessi e resistenti alle sollecitazioni
  • Mass customization in 3D
  • Utilizzo di principi attivi originali certificati (per es., materiali medici o materiali ignifughi)

Settore medicale

Disponibilità di vari materiali ammessi
Tra gli altri, possono essere lavorati materiali originali qualificati biocompatibili, riassorbibili e sterilizzabili nonché certificati FDA. Appartengono a questo gruppo l'ABS, il PA e il PC amorfi, il TPU elastico, il SEBS morbido e il PP semi-cristallino, ma anche il PLLA e altri speciali materiali originali. Al contempo, è possibile anche la produzione in camera bianca. Le interfacce robot opzionali consentono anche un'automazione della produzione additiva e l'integrazione del freeformer nella linea di produzione dotata di collegamento informatico e documentazione affidabile

Settore automobilistico

Impiego conveniente con modalità costruttiva a struttura leggera
La fabbricazione di strutture a nido d'ape o componenti bionicamente ottimizzati su freeformer vi aiuta a risparmiare su peso, tempo e materiali costosi. Questa fabbricazione ci porta alla modalità costruttiva a struttura leggera, generalmente utilizzata ovunque si muovano cose - per esempio, nel settore automobilistico, nei trasporti e nella logistica.

Aviazione e astronautica

Maggiore leggerezza per un maggiore grado di libertà
Nella produzione additiva, il settore aeronautico/aerospaziale è uno dei motori del design leggero: ha a che fare con quantità relativamente piccole e ogni grammo di peso aggiunge un ulteriore costo. La vostra produzione additiva ha successo grazie all'elevato grado di libertà del design e della geometria dei componenti. E non meno importanti sono la conservazione delle risorse e la sostenibilità. Inoltre, con freeformer è possibile lavorare la plastica resistente alle alte temperature Ultem 9085 per il settore aeronautico/aerospaziale, in ambienti fino ai 200 °C.

Beni di consumo e imballaggi

Integrazione di funzioni e personalizzazione in serie
Custodie per cellulari, vasi da fiori, maniglie di mobili o anche montature di occhiali: il settore dei beni di consumo è caratterizzato da prodotti personalizzati e fatti su misura. Spesso sono anche applicazioni che, senza produzione additiva, sono irrealizzabili o realizzabili soltanto con una spesa considerevole. In questo caso, il vostro vantaggio sta soprattutto nella semplificazione della produzione e al contempo nella riduzione dei costi. Con freeformer è possibile lavorare anche materiali per alimenti certificati FDA.

Elettronica

Adattamento perfetto incluso
Lavorazione multimateriale, protezione dalle fiamme, integrazione delle funzioni, miniaturizzazione o combinazione di diversi processi - queste sono le sfide per la fabbricazione additiva industriale nel campo dell'elettronica. Si tratta di piccoli componenti, perfettamente adattabili al loro ambiente, tecnologia multisensore nel più piccolo degli spazi, libera configurabilità e produzione a basso costo. In questo caso, sono d'aiuto le piste del circuito stampato, i contatti a innesto integrati o le schede a circuiti stampati e la libertà di progettazione nello sviluppo delle parti su freeformer. La lavorazione di materiali elettricamente conduttivi, finora impossibile nella produzione additiva, non è una problema grazie a freeformer.

Ricerca e didattica

Cooperazione con ricerca e didattica
La collaborazione tra istituzioni di ricerca e didattica e ARBURG nel settore della produzione additiva apporta vantaggi per entrambe le parti. Sia in termini tecnici con parametri liberamente programmabili sia nella qualificazione dei materiali di riferimento per il sistema aperto. La ricerca pratica e lo sviluppo hanno contribuito all'introduzione dell'asse di rotazione e dell'alimentazione in fibra su freeformer, caratteristica che consente la produzione additiva senza limitazioni di componenti leggeri rinforzati in fibra e resistenti.