Ulteriori processi

Utilizzo di tecnologie innovative

La modularità della nostra tecnica dei materiali plastici consente la realizzazione di un'ampia gamma di applicazioni complesse ed esigenti. Alcune di queste sono ad es. la tecnologia di etichettatura "In-Mould-Labelling" (IML) per articoli a parete sottile oppure il processo Exjection® per componenti strutturali lunghi.

Contenitore prodotto con IML

In-Mould-Labelling (IML)
Per la produzione di contenitori a parete sottile con inserti, ARBURG offre soluzioni “chiavi in mano” complete. Con il processo IML è possibile ad esempio produrre rispettivamente due contenitori da 1 l con etichette e manico in un tempo di ciclo di solo 4,85 s. La portata del materiale è all’incirca di 50 kg/h.

I contenitori vengono stampati su una ALLROUNDER 720 H ad efficienza energetica con una forza di chiusura pari a 3.200 kN. Una pressa ad iniezione ibrida è dotata di uno speciale allestimento per il packaging: una vite della lunghezza di 70 mm garantisce un'elevata plastificazione e tempi di ciclo brevi. In questo caso viene usata una piastra mobile rinforzata e la corrispondente interfaccia per il funzionamento di un impianto IML.

Processo Exjection®

Produzione di componenti con struttura di un metro
Con il processo Exjection® lo stampo esegue, durante l'iniezione, una traslazione di trasferimento orizzontale. Con le presse ad iniezione ALLROUNDER V verticali è possibile in questo modo produrre componenti con una struttura della lunghezza di un metro e con geometrie funzionali e cappucci finali integrati.

Il listello comandi viene prodotto su una ALLROUNDER 375 V. Il sistema a spazio aperto dell’unità di chiusura trova impiego su tale applicazione con uno stampo montato in orizzontale. Non vi è alcuna limitazione costruttiva della lunghezza stampo, della corsa e di conseguenza della lunghezza del componente. La traslazione di trasferimento servoregolata, durante la fase di stampaggio ad iniezione, è integrata nel gruppo di controllo SELOGICA.