Successo alla formnext 2022

Le novità affascinano gli esperti del settore

24.11.2022
Lo stand ARBURG alla fiera formnext 2022 era incentrato - nel vero senso del termine - sul freeformer 750-3X e sulla stampante innovatiQ TiQ2. Le due novità posizionate in bella mostra su una piattaforma rotante hanno entusiasmato gli esperti del settore. Anche la lavorazione di materiali per alte temperature e materiali morbidi ha suscitato forte interesse.

Forte presenza alla fiera
"Con la nostra presenza alla fiera abbiamo potuto dimostrare in maniera impressionante i punti di forza di ARBURGadditive e il potenziale delle nostre presse" afferma Victor Roman, Direttore Generale ARBURGadditive. "Il nostro stand ha registrato tutti i giorni un ottimo numero di visite, abbiamo stabilito molti nuovi contatti con aziende che sono alla ricerca di nuove soluzioni nel campo della produzione additiva," aggiunge contento Victor Roman. I numerosi esempi di componenti hanno fornito la giusta ispirazione, ma anche le varie customer success story, ad esempio di Tesa e Wilson.

Nuovo freeformer 750-3X
La fiera è stata anche l'occasione per ARBURG di presentare il nuovo freeformer 750-3X. Rispetto al modello precedente, il supporto del pezzo è circa 2,5 volte più grande a fronte di dimensioni esterne inalterate e il processo è molto più rapido e redditizio. Inoltre l'unità di comando GESTICA è stata ottimizzata per la produzione additiva per quanto riguarda stabilità dei processi, qualità dei componenti e tempo costruzione totale.

freeformer 200-3X "soft"
Per quanto riguarda la lavorazione dei materiali morbidi ARBURG ha mostrato con svariati componenti come è possibile realizzare con l'ARBURG Plastic Freeforming (APF) un'ampia gamma di durezze Shore. In particolare per questo settore, al momento è presente un'offerta di vendita limitata per il freeformer 200-3X "soft". Questa pressa dispone di una dotazione speciale per la lavorazione di materiali morbidi e si contraddistingue per il prezzo particolarmente interessante.

Componenti APF in materiali per alte temperature
Un ulteriore punto di forza è la lavorazione di materiali per alte temperature. Alla fiera è stato presentato un freeformer 300-3X appositamente equipaggiato e una parte di una cabina di aereo con diversi componenti APF in Ultem 9085, un materiale omologato per l'industria aerospaziale. I componenti per l'illuminazione e la ventilazione modificati e il portabevande hanno mostrato chiaramente che il freeformer può essere impiegato sia per la realizzazione di pezzi di ricambio che per la realizzazione di design individuali.