I tirocinanti vincono il VDMA-Award

Concetto per bere il caffè in modo ecologico

09.06.2022
Un team di sei tirocinanti ARBURG ha ricevuto il premio VDMA "Carbon Busters" alla Hannover Messe il 30 maggio 2022. Con questo premio, il Verband Deutscher Maschinen- und Anlagenbauer (VDMA) premia i giovani protettori del clima. I tirocinanti hanno convinto con un'idea per ridurre l'impronta di CO2 dei distributori automatici di caffè.

Premiato: Concetto ecologico
I criteri decisionali della giuria sono stati in particolare gli obiettivi chiaramente formulati, l'elaborazione completa del progetto e l'impegno profuso nella realizzazione. "Siamo felici che il nostro concetto di bere il caffè in modo ecologico sia stato accolto così bene dalla VDMA e, soprattutto, da ARBURG", ha dichiarato Tobias Helber, uno specialista IT al primo anno, ringraziando il team del progetto. I tirocinanti Denise Bohnet, Svenja Bross, Sonja Fritz, Mika Hauser, Jannik Münstermann e lui avevano investito circa 250 ore nel progetto e nel frattempo avevano già realizzato alcune idee nella sede centrale di Lossburg.

Distributori automatici di caffè: I bicchieri usa e getta vengono sostituiti
A Lossburg sono in uso 24 distributori automatici di caffè da tavolo e 33 distributori di caffè di grandi dimensioni, che erogano un totale di 900.000 bevande calde nel 2019 - l'85% delle quali in bicchieri di plastica usa e getta. Il bilancio energetico redatto dal team del progetto ha mostrato che la produzione di una singola tazza monouso produce 14 grammi di CO2, mentre un ciclo di risciacquo di dieci tazze produce solo 11,8 grammi di CO2. Un sondaggio ha dimostrato che la stragrande maggioranza è disposta a passare alle tazze o a una soluzione riutilizzabile. Il team ha poi affisso dei poster per motivare tutti gli utenti a fare a meno delle tazze usa e getta quando bevono il caffè. Per gli apparecchi da tavolo, molti dipendenti si affidano a tazze di porcellana.

Il concetto può far risparmiare fino a dieci tonnellate di emissioni di CO2 all'anno
Un'altra idea è quella di collegare le macchine da caffè alla rete interna ARBURG tramite prese compatibili con la WLAN, in modo da poterle spegnere semplicemente nei fine settimana e durante le vacanze aziendali. I tirocinanti hanno determinato il consumo energetico delle macchine da caffè in uso, in standby e all'avvio. Risultato: se tutti i 57 distributori automatici venissero spenti nei fine settimana e durante il periodo di chiusura, si otterrebbe un risparmio di 6.058 giorni all'anno, pari a 0,138 tonnellate di CO2 all'anno.
Un obiettivo più grande, ancora da realizzare, è quello di creare un nuovo sistema riutilizzabile per i grandi distributori automatici di caffè. L'alternativa più rispettosa delle emissioni di CO2 si è rivelata quella di produrre tazze riutilizzabili adatte ai distributori automatici su presse a iniezione direttamente in ARBURG e di riempire con esse i distributori automatici. Le tazze usate possono essere restituite in un punto di raccolta e poi pulite in loco presso ARBURG in un locale separato. Se tutte le misure verranno attuate, in futuro si potranno ridurre circa dieci tonnellate di emissioni di CO2 all'anno.