Nuovi fondi per progetti in Ucraina

ARBURG sostiene chi ha bisogno di aiuto

11.05.2022
ARBURG dona all’Ucraina: per aiutare le persone colpite dalla guerra a più livelli possibili, i soci Direttori Generali di ARBURG hanno suddiviso la generosa donazione di 400.000 euro tra due organizzazioni: “Medici senza frontiere” e “SOS Villaggi dei Bambini” hanno ricevuto ciascuno 200.000 euro per le loro attività di aiuto umanitario e medico nel contesto della guerra in Ucraina.

ARBURG ha a cuore il sostegno ai bisognosi
Le persone sono al centro dell’attenzione dell’azienda a conduzione familiare ARBURG e dei suoi soci e il sostegno ai bisognosi è sempre stato una questione di primaria importanza. Già in aprile è stata avviata una raccolta fondi a livello aziendale per il programma di aiuto all’Ucraina del distretto di Freudenstadt, nell’ambito della quale il personale ha donato 50.000 euro, mentre i soci hanno incrementato la somma totale a 150.000 euro.

SOS Villaggi dei Bambini aiuta i bimbi e le loro famiglie
Il progetto di SOS Villaggi dei Bambini “Ucraina: aiuto umanitario per bambini e famiglie” è iniziato subito dopo lo scoppio della guerra. Oltre all’aiuto in fase di emergenza, le famiglie colpite riceveranno anche un sostegno a lungo termine. Le attività comprendono il trasporto in zone sicure, la sistemazione in alloggi in affitto o in strutture di SOS Villaggi dei Bambini nei Paesi vicini, la fornitura di cibo, articoli per l’igiene e coperte, così come l’assistenza medica e il sostegno psicologico.

“Medici senza frontiere”: aiuto medico e umanitario
I “Medici senza frontiere” sono attivi in oltre 70 Paesi per salvare vite umane. Anche in questo caso, la donazione ha un riferimento speciale alla guerra in Ucraina. Le attività sono diversificate: oltre alla fornitura di aiuti medici e umanitari, viene anche formato il personale degli ospedali ucraini, curati i feriti in cliniche mobili o gli stessi sono evacuati con un treno convertito per uso medico. Inoltre, l’organizzazione si prende cura dei rifugiati nelle zone di confine.