ARBURG al MECSPE 2019

Impianti chiavi in mano, freeformer e digitalizzazione

21.01.2019
Alla fiera Mecspe 2019 sarà esposto un impianto "chiavi in mano" che farà da cornice ad una pressa ALLROUNDER della seria idraulica e per la produzione additiva sarà in funzione un freeformer 200- 3 X . Entrambi i modelli esposti saranno collegati con il sistema di computer centrale ALS.

Complesso impianto "chiavi in mano" con robot a sei assi
Allo stand ARBURG, al centro di una complessa unità di produzione "chiavi in mano" realizzata insieme al partner Sverital , sarà esposta una pressa ALLROUNDER 370 S idraulica con una forza di chiusura di 700 kN ed un'unita d'iniezione 170. Il modello di pressa sarà collegato con il sistema di computer centrale ALS e produrrà in un tempo ciclo di 35 s uno specchietto ispettivo per stampi dal peso di 8,8 g in una combinazione di materiale rigido/morbido. La movimentazione sarà eseguita da un robot a sei assi. L'unità di produzione integra anche l'incollaggio automatizzato dello specchio e l'etichettatura laser del prodotto finito.

ALS : fattore determinante di Industria 4.0
Con il sistema ARBURG di computer centrale ALS si possono collegare facilmente macchine, periferiche e stampi in modo standardizzato per una gestione efficiente della produzione. Come fattore determinante per l'industria 4.0, ALS rileva, elabora ed archivia tutti i dati di produzione e di qualità e consente la tracciabilità al 100 percento di ordini, lotti o singole parti. Inoltre ARBURG dispone un proprio MES il quale utilizzando un'interfaccia accede ad un gran numero di sistemi ERP, tra cui a SAP. Alla fiera MECSPE 2019 sia la macchina che il freeformer saranno collegati con il sistema di computer centrale ALS in modo che i visitatori potranno sperimentare dal vivo come il sistema centrale rileva i dati di processo e li archivia.

Freeformer: il sistema aperto in grado di lavorare materiali originali
Al MECSPE 2019 il freeformer 200-3X produrrà una ventosa a soffietto caratterizzata dalla particolare morbidezza. L’articolo impiegato nel settore medicale ed approvato dalla FDA, verrà stampato con il materiale termoplastico originale, un TPE Medalist MD12120H. Il freeformer è un sistema aperto che permette di lavorare granulati standard in modo flessibile per la produzione additiva di prototipi, componenti funzionali e grossi lotti personalizzati. Gli utilizzatori possono lavorare i propri materiali originali e ottimizzare sia le dimensioni delle gocce che il controllo dei processi stessi. Vantaggiosa è sicuramente la scelta tra un'ampia gamma di materiali, i quali possono essere poi utilizzati anche nello stampaggio ad iniezione