Ulteriori processi

Utilizzo di tecnologie innovative

Le nostre presse ad iniezione modulari ALLROUNDER configurabili in modo personalizzato sono predestinate per applicazioni complesse ed esigenti. Inoltre, in ARBURG trovate un partner innovativo e competente che con voi esplora volentieri anche nuovi percorsi.

 

Vi offriamo un ampio supporto tecnico-procedurale ed applicativo e lavoriamo in stretta collaborazione con noti produttori di stampi, automazione e periferiche. In qualità di società dalle soluzioni globali, progettiamo e realizziamo esclusivamente unità di produzioni configurate in base alle esigenze del vostro prodotto.

Downloads

Prospetto: Competenza d'applicazione (PDF - 3,8 MB)

Stampaggio diretto di fibre lunghe

Durante lo stampaggio diretto di fibre lunghe, è possibile alimentare, attraverso l’alimentazione laterale sul gruppo d’iniezione, le fibre fino ad una lunghezza di 50 mm direttamente nella massa fusa liquida. In questo modo si limitano eventuali danni alle fibre durante la lavorazione del materiale. In aggiunta, è possibile scegliere in modo personalizzato la lunghezza delle fibre, la percentuale di fibre e la combinazione di materiali.
al video

Highlights

  • Processo per strutture leggere innovativo: Sostituzione di metalli con plastiche
  • Elevata flessibilità: Impostazione personalizzata di lunghezza fibre, percentuale fibre e combinazioni materiali
  • Elevata rigidità: Lunghezze di fibre e relative percentuali nel componente superiori a quelle dei granulati fibre lunghe
  • Vantaggio dal punto di vista dei costi: Materiali iniziali (plastica e roving fibre in vetro) più convenienti del granulato fibre lunghe

Downloads
Rivista clienti today 50, pagg. 6-7 „fibre lunghe – componente resistente“ (PDF - 4,8 MB)
Prospetto: Long-fibre direct injection moulding (inglese) (0,5 MB)

Stampaggio diretto di particelle di schiuma espansa (PCIM)

Il processo PCIM consente di ottenere un'unione meccanica duratura tra una particella di schiuma espansa e un pezzo stampato in plastica. Sono facilmente realizzabili anche funzioni di fissaggio e arresto. La funzionalità integrata consente una produzione in serie economicamente remunerativa a costi unitari ridotti.

Highlights

  • Componente composto: le caratteristiche tipiche delle particelle di schiuma espansa quali EPP e EPS si uniscono a quelle dei materiali di stampaggio ad iniezione quali ABS, PP oppure TPE
  • Struttura leggera: riduzione del peso grazie a particelle di schiuma espansa abbinate a caratteristiche di durezza, precisione dei contorni e funzionalità delle plastiche in commercio
  • Livello d'ampliamento: i componenti in schiuma espansa possono inoltre essere sovrastampati con TPE e in tal modo dotati di un rivestimento morbido

Downloads
Rivista cliente today 51, pagg. 12-13 ″insieme sempre più avanti″ (PDF - 3,7 MB)
Prospetto: Particle-foam Composite Injection Moulding (inglese) (PDF - 0,4 MB)

Processo hotmelt

Il procedimento hotmelt non usa plastica ma un adesivo che possiede particolari caratteristiche di lavorazione. Grazie alla particolare fluidità del materiale i componenti elettronici o i connettori possono essere rivestiti in modo assolutamente ermetico e quindi protetti in modo sicuro da spruzzi d'acqua.

Highlights

  • Sigillatura di qualità di sistemi elettronici particolarmente delicati e sensibili
  • Qualità di lavorazione elevata grazie a moduli cilindro adattati in modo preciso

Downloads
Prospetto: Hotmelt injection moulding (inglese) (PDF - 0,4 MB)
Rivista clienti today 54, pagg. 18, “Un tema caldo" (PDF - 3,1 MB)

In-Mould-Labelling (IML)

Il procedimento IML è adatto alle applicazioni di packaging con ciclo rapido ma anche alle applicazioni tecniche, ad esempio per etichettare i componenti a parete sottili direttamente nello stampo. Inoltre, le pellicole prepreparate vengono inserite dai sistemi robot oppure dai sistemi IML, impostati su cicli più brevi, nello stampo.

Highlights

  • L’uomo e il robot lavorano insieme: Concetto di produzione speciale per l’automazione economicamente remunerativa di piccoli lotti
  • Robot a sei assi flessibile: Lavorazione a monte e a valle di profili precisi pellicola 3D quali ad esempio singolarizzazione, pulizia, ionizzazione oppure separazione di sporgenze e materozze
  • Sistemi IML per applicazioni di packaging: Stretta collaborazione con produttori leader
  • ARBURG, fornitore di sistemi: Intera tecnologia inclusa camera bianca da un unico fornitore

Decorazione "In-Mould" (IMD)

Con il procedimento IMD è possibile applicare su vostri pezzi in plastica delle decorazioni in superficie di alta qualità. Tale decorazione viene trasferita, tramite un formato stampa applicato su una pellicola in poliestere, sul pezzo stampato durante lo stampaggio ad iniezione. Il dispositivo di avanzamento delle pellicole decorative continue viene offerto, così come i sistemi robot, da un unico fornitore: ARBURG.

Highlights

  • Apparecchi di avanzamento pellicola con precisione di posizionamento nella gamma di 1/100 mm: Stretta collaborazione con produttori leader
  • Prelievo dei pezzi accurato e protetto: Il gruppo di controllo SELOGICA centrale consente la sincronizzazione dei cicli pressa e robot
  • ARBURG, fornitore di sistemi: Intera tecnologia, inclusa camera bianca, da un unico fornitore

Stampaggio ad iniezione con FIT

Se durante la fase d’iniezione viene introdotto gas (GIT) o acqua (WIT) nella cavità grazie alla tecnologia d’iniezione fluidi (FIT), è possibile creare degli spazi vuoti mirati all’interno del componente. In questo modo è possibile ottenere, in parte, notevoli risparmi di materiale e riduzioni del tempo di ciclo.

Highlights

  • Ampia offerta: Tutte le serie ALLROUNDER sono adatte alla lavorazione di FIT
  • Ugelli con chiusura ad ago GIT: Solo un punto d’iniezione gas e punto d’iniezione sul componente stampato
  • Cicli liberamente programmabili: Il gruppo di controllo SELOGICA consente di commutare dall'iniezione di acqua o gas in funzione alla pressione, corsa oppure tempo

Microespanso MuCell®

Come partner della società Trexel offriamo impianti di produzione MuCell® “chiavi in mano" per l'applicazione di espanso fisico, incluso il sistema di dosaggio SCF e Lizenz. Grazie al dosaggio supplementare di gas in condizione ultracritica (SCF) è possibile produrre componenti particolarmente leggeri ma stabili e microespansi.

Highlights

  • Pacchetto mirato alle esigenze degli operatori: Modulo cilindro MuCell® con vite speciale, ugello con chiusura ad ago pneumatico e sistema di dosaggio SCF
  • Gestione del processo MuCell® da parte del gruppo di controllo SELOGICA: Parametri processo specifici del procedimento, quali ad esempio, quantità gas, vengono memorizzati nella registrazione dati
  • Stretta collaborazione con Trexel

Processo Exjection®

Con il processo Exjection® lo stampo esegue, durante l'iniezione, una traslazione di trasferimento orizzontale. In questo modo, è possibile produrre componenti con una struttura della lunghezza di un metro con geometrie funzionali. Le nostre ALLROUNDER V verticali con sistema a spazio aperto sono predestinate a tale scopo.
al video

Highlights

  • Le ALLROUNDER V verticali con sistema a spazio aperto offrono un accesso agevole allo stampo
  • Nessuna limitazione sul lato pressa della lunghezza componente o stampo
  • Possibile configurazione comando a carrello molto flessibile
  • Comando carrello completamente integrato nel gruppo di controllo SELOGICA: Perfetta sincronizzazione e monitoraggio centrale dei cicli

Stampaggio ad iniezione di elastomeri

Per lo stampaggio ad iniezione di elastomeri, nello specifico plastiche elasticamente modellabili, le nostre ALLROUNDER sono dotate di gruppi d’iniezione adattati con alimentazione a nastro. Le viti di alimentazione speciali possono lavorare i materiali grezzi sotto forma di barre senza fine.

Highlights

  • Lavorazione sicura di materiale a matassa grazie ad una alimentazione a nastro automatica sul gruppo d’iniezione
  • Qualità di lavorazione elevata grazie a moduli cilindro adattati in modo preciso
  • Ampliamenti delle funzioni del gruppo di controllo SELOGICA, ad esempio, per svuotamento, iniettocompressione o soffiaggio

Stampaggio a iniezione con polimero di legno (WPC)

È possibile lavorare i Wood-Plastic-Composite (WPC) oppure i materiali in polimero di legno senza problemi sulle presse ad iniezione ALLROUNDER. A seconda della percentuale di carica del materiale devono essere regolati solo il rapporto di compressione della vite e la geometria del fermaflusso.

Highlights

  • Compound di fibre naturali adatti allo stampaggio sono a impatto zero di CO2 e sono quindi altamente ecologici
  • Caratteristiche del materiale quali rigidità, assorbimento acqua oppure plasticità sono controllabile in modo mirato grazie alla possibilità di diverse percentuali di plastica
  • Know-how completo di ARBURG: Supporto nella composizione del pezzo stampato e nella scelta del materiale nonché nella configurazione della pressa